Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

8 strumenti per la crisi aziendale

  • Tra manovra di bilancio e Milleproroghe, sono 8 gli strumenti in vigore da gennaio 2022, oltre alle politiche attive (programma Gol), per gestire le riorganizzazioni e crisi aziendali:
    • contratto di espansione: viene esteso anche nel 2022 e nel 2023 e potrà essere applicato dalle imprese con almeno 50 addetti;
    • contratto di solidarietà: il massimale della riduzione media oraria si innalza dall’attuale 60% all’80% a decorrere dal 01.01.2022.
    • processi di riorganizzazione: altre 52 settimane di Cigs fruibili fino a dicembre 2023 per le imprese di industria e costruzioni che hanno esaurito i contatori Cig;
    • Pmi in crisi: nasce un fondo al Mise per favorire l’uscita anticipata dal lavoro degli addetti delle pmi in crisi con almeno 62 anni di età;
    • imprese strategiche: 26 settimane in più di Cigs, fino al 31.03.2022, per le imprese con almeno 1.000 addetti (Ilva) che gestiscono uno stabilimento strategico;
    • incentivo economico: per chi assume un lavoratore in Cigs c’è un contributo mensile del 50% dell’ammontare Cigs (erogazione massima 12 mesi);
    • esonero contributivo: sgravio del 100% per 3 anni entro 6.000 euro per chi assume, senza limiti d’età, da imprese che hanno attivo un tavolo di crisi;
    • politiche attive (programma Gol): il 27.12.2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i primi 880 milioni del programma Gol; debutteranno i 5 nuovi percorsi di accompagnamento a ricollocazione, reinserimento lavorativo, percorso di lavoro e inclusione e percorso specifico per le crisi aziendali (ricollocazione collettiva). Le Regioni sono chiamate ad attuare Gol entro i prossimi 2 mesi.