Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 
BANCHE 11/01/2021

Accettare pagamenti in bitcoin sul proprio sito e-commerce

  • L’articolo riassume i passaggi necessari perché un’azienda possa effettuare una transazione in Bitcoin. Nell’esempio che proponiamo, abbineremo il servizio di pagamento alla piattaforma WooCommerce, una delle più utilizzate in ambito e-commerce. Con procedura analoga sarà possibile attivare il servizio anche su altri programmi (es. Shopify).
  • Ottenere un indirizzo Bitcoin - L’indirizzo Bitcoin è una versione evoluta dell’IBAN bancario e nella pratica si presenta come una sequenza alfanumerica di 27-34 caratteri, come ad esempio: 1A1zP1eP5QGefi2DMPTfTL5SLmv7DivfNa. Non è raro vedere l’indirizzo rappresentato anche con un QR Code. E' il risultato di un’operazione matematica che prevede i seguenti passaggi:
    • creazione di una chiave privata;
    • derivazione della corrispondente chiave pubblica;
    • attraverso algoritmi crittografici, ottenimento dell’indirizzo finale.
  • Wallet (portafogli) - È il “luogo” dove si custodiscono le chiavi che consentono di disporre della criptovaluta e può essere un’apposito software o un dispositivo hardware: il proprio smartphone può diventare un wallet, installando una app come Coinbase e Crypto.com, entrambe disponibili sia per sistemi iOS che Android.
  • Configurare il servizio di pagamento - È necessaria la registrazione su una piattaforma come BitPay o Coinbase; si dovrà quindi scaricare sullo smartphone l’app Google Authenticator e tramite questa scansionare un QR Code che verrà mostrato a video. Il servizio di identificazione è a 2 fattori, come l’attuale home banking.
  • Associare il servizio al proprio e-commerce - Terminati questi passaggi, sarà possibile abbinare il servizio di pagamento al nostro sito di ecommerce. Nell’esempio esposto, andremo a configurare il plug-in WooCommerce di uno store online costruito su base Wordpress per accettare pagamenti nelle principali criptovalute.
  • Verifica del pagamento - Le transazioni, una volta validate, sono trascritte su un libro mastro digitale (ledger), accessibile a tutti e distribuito tra gli utenti della rete. Accedendo al sito blockchain.com e inserendo il proprio indirizzo Bitcoin, si potrà verificare la validità di tutte le transazioni effettuate.