Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Avviare e gestire una start-up innovativa

  • La start-up innovativa è un’impresa ad alto contenuto tecnologico, con forti potenzialità di crescita e rappresenta per questo uno dei punti chiave della politica industriale italiana.
  • Le imprese in possesso dei requisiti possono accedere allo status di start-up innovativa tramite autocertificazione sottoscritta dal legale rappresentante e godere delle semplificazioni e agevolazioni dedicate, previa domanda di iscrizione alla sezione speciale del Registro delle Imprese.
  • Trattandosi di realtà di nuova costituzione, è scontato considerare una fase di avviamento e sopportarne i costi (incidenza di società in perdita pari al 52,6%, contro una media del 30,9%), tuttavia le società in utile mostrano valori particolarmente positivi in termini di redditività (ROI, ROE) e valore aggiunto.
  • Questi aspetti sono determinanti anche in ottica bancaria. Le start-up innovative presentano un tasso di immobilizzazioni di circa 7 volte più elevato rispetto alle altre aziende comparabili.
  • In materia, nell'ambito della collana "Ratio in tasca" (per la precisione, "e-Book in tasca") il Centro Studi Castelli ha recentemente pubblicato il manuale "Come avviare e gestire una start-up" che presenta tutti gli adempimenti, i risvolti amministrativi, gli aspetti gestionali e le agevolazioni.