Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 
BANCHE 27/04/2020

Check-list contratti di leasing e disposizioni Covid

  • Le imprese danneggiate dal Coronavirus hanno possibilità di accedere a 2 distinte moratorie per i finanziamenti e i leasing:
  • sospensione generale pagamenti - L’art. 56 del D.L. 18/2020, in corso di conversione, prevede la sospensione fino al 30.09.2020 del pagamento dei canoni di leasing o delle rate di mutui e altri finanziamenti a rimborso rateale, in scadenza tra il 17.03.2020 e il 30.09.2020;
  • protocollo Abi: in alternativa, le Pmi possono accedere alla moratoria prevista dal protocollo Abi. Per i finanziamenti in essere al 31.01.2020, le banche possono sospendere il pagamento della quota capitale di mutui e leasing e allungare la scadenza del finanziamento.
  • Costo residuo - Dal punto di vista contabile, l’impresa deve calcolare il costo residuo del contratto di leasing, dato dalla somma dei canoni ancora da corrispondere alla data della sospensione, dagli interessi che maturano sul debito residuo durante il periodo della sospensione e dalla quota di maxi-canone ancora da ammortizzare al momento della sospensione.
  • Riscatto - Tale costo totale deve essere ripartito sull’intera durata residua del contratto a partire dal periodo di sospensione e fino alla data del riscatto finale; in questo modo la quota parte di competenza del costo totale è imputata a conto economico anche nel periodo di sospensione.