Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Compensazione più ampia tra cartelle e crediti fiscali

  • La norma - Il Decreto Aiuti (art. 20-ter, D.L. 50/2022) ha modificato l’art. 28-quater D.P.R. 602/1973, introducendo la norma sulla compensazione tra i debiti iscritti a ruolo e i crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione;
    • sono compresi anche i crediti per prestazioni professionali;
    • tali modifiche hanno efficacia dal 16.07.2022.
  • Tipi di compensazione - Ora si ha una sola norma, l’art. 28-quater, che disciplina l’istituto della compensazione, per superare gli attuali limiti temporali, quelli relativi al tipo di crediti compensabili e quelli riguardanti la differenza tra credito e debito residuo.
  • Certificazione - Gli importi dei crediti devono essere certificati dall’Amministrazione a favore della quale sono state effettuate le prestazioni, per procedere al loro utilizzo in compensazione.