Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 
BANCHE 10/01/2022

Eccezioni al limite di pagamento in contanti

  • Dal 1.01.2022 è vietato il trasferimento di contante, titoli al portatore o valuta estera quando il valore è pari o superiore a € 1.000. Pertanto, si ritiene che per i cittadini italiani sarà possibile eseguire pagamenti in contanti solo fino a € 999 e 95 centesimi, cifra che deriva dalla circostanza che il divieto scatta dalla soglia di 1.000 euro e dal 1.01.2018, per motivi legati ai costi della produzione delle monete da 1 e 2 centesimi, l’importo da pagare deve essere arrotondato per eccesso o per difetto ai 5 centesimi più vicini alla cifra dell’importo richiesto (si veda l’art. 13-quater D.L. 50/2017).
  • Per gli stranieri rimane in vigore la deroga ex art. 3, D. L. 16/2012, convertito in L. 44/2012, che prevede il limite di € 15.000 con obbligo di comunicazione all’Agenzia delle Entrate e di deposito dell’incasso entro il giorno successivo presso un intermediario autorizzato.
  • In caso di superamento del tetto al contante si rischia una sanzione amministrativa da € 1.000 a € 50.000.