Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Esenzioni acconto Imu del 16.06

  • In vista della scadenza dell’acconto Imu del 16.06.2021, i contribuenti devono considerare le 3 disposizioni di esonero previste per l’emergenza Covid, contenute nelle seguenti norme:
    • Decreto Agosto (D.L. 104/2020);
    • legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020);
    • Decreto Sostegni (D.L. 41/2020).
  • Soggetti esonerati - A causa dell'emergenza Covid-19, sono esonerati dal pagamento commercianti, artigiani, professionisti e in generale i titolari di partita Iva che hanno fruito del contributo a fondo perduto.
  • Immobili esonerati - Non deve essere effettuato il pagamento della 1^ rata solo per gli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano la propria attività. Questa misura è contenuta nell'art. 6-sexies della legge di conversione (L. 69/2021) del Decreto Sostegni (n. 41/2021).
  • Turismo e spettacoli - Dell'esonero fruiscono anche i titolari degli immobili destinati a attività ricettive, alberghiere, fieristiche o adibiti a spettacoli cinematografici, teatri, sale per concerti e via dicendo. Tale esenzione è riconosciuta dalla legge di Bilancio 2021.
  • Le Faq del Mef - Il Mef, rispondendo ad alcune Faq (qui il link), conferma l’obbligo dichiarativo entro il 30.06.2021 per gli immobili che hanno beneficiato dell’esenzione Imu da Covid nel 2020. Si segnala che la perdita dell’agevolazione, al contrario, non va dichiarata; questa non vale per gli enti non commerciali poiché la normativa a regime impone ogni anno la presentazione della dichiarazione.