Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Incentivi per investimenti in start-up e PMI innovative

  • Beneficiari - Beneficiari dell’agevolazioni sono i soggetti che effettuano un investimento agevolato in una o più start up innovative o Pmi innovative che abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia.
  • Progetti e spese ammissibili - L’investimento può essere effettuato direttamente nel capitale sociale o anche indirettamente attraverso organismi di investimento collettivo del risparmio che investono prevalentemente in start up innovative o Pmi innovative; tale investimento deve essere mantenuto per almeno 3 anni. Sono ammessi tutti gli investimenti già effettuati nel corso dell’anno 2020 e fino all’operatività della piattaforma.
  • Contributi - L’agevolazione è pari al 50% dell’investimento effettuato nelle start up innovative (investimento agevolabile fino ad un massimo di € 100.000, per ciascun periodo di imposta) e nelle Pmi innovative (fino a un massimo di € 300.000, oltre tale limite, sulla parte eccedente l'investitore può detrarre il 30% in ciascun periodo d'imposta), nei limiti delle soglie fissate dal regime che regola il contributo a fondo perduto.
  • Scadenza - Per gli investimenti effettuati nel corso dell'anno 2020, l’impresa beneficiaria può presentare domanda entro il 30.04.2021.