Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Istruzioni per l'esonero contributivo 2021

  • A imprenditori, professionisti e lavoratori autonomi è consentito non effettuare i versamenti contributivi del 2021, nel limite di € 3.000; l'effettiva consistenza dello sconto si saprà in un secondo momento, in base al numero degli aventi diritto. È previsto un doppio canale per l'accesso all'agevolazione:
    • il canale Inps ha preso il via ufficiale il 25.08.2021 con la possibilità di inviare le domande online fino al 30.09.2021;
    • il secondo canale è gestito dalle singole Casse che già accettano le domande da alcune settimane (tranne Eppi ed Enpacl che lo faranno dal 15.09 ed Epapa dal 30.09) fino al 31.10.2021.
  • Il Ministero del Lavoro (nota prot. n. 6921/2021) ha precisato che l'esonero contributivo fino a € 3.000 spetta anche al professionista cancellato nel corso del 2021, ma comunque tenuto a versare i contributi di competenza dell'anno 2021.
  • La circolare Inps n. 124/2021 ha spiegato che chi ha già versato i contributi oggetti di sconto, per il relativo importo potrà richiederne l'utilizzo in compensazione oppure il rimborso con apposita domanda da presentare entro il 31.12.2021; nelle aziende familiari, l’agevolazione si applica non solo al titolare, ma anche a ciascun familiare iscritto alla gestione previdenziale dell'Inps, se presente nel nucleo aziendale al 1.01.2021.