Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Lo stop della riscossione fino al 15.10.2020

  • Il Decreto Agosto (D.L. 104/2020) sospende la riscossione fino al 15.10.2020. Solo a partire da tale data riprenderanno i termini di pagamento di cartelle, avvisi di addebito e avvisi di accertamento esecutivi in carico all'Agenzia delle Entrate-Riscossione, in scadenza dall'8.03.2020.
  • Sospesi fino al 15.10.2020 anche i pagamenti delle rate per le rateizzazioni in essere alla data dell'8.03.2020 e per i nuovi piani di dilazione concessi a partire da tale data; stessa sorte per le notifiche delle cartelle di pagamento nonché le attività di pignoramento e, più in generale, gli altri atti della riscossione.
  • Tutti gli importi oggetto di sospensione dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione, ossia entro il 30.11.2020.
  • Il blocco dei pignoramenti presso terzi fino al 15.10.2020 disposto dal Decreto Agosto, riguarderà anche quelli effettuati dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione prima del 19.05.2020 sugli stipendi, i salari e le altre indennità relative al rapporto di lavoro o pensione; gli obblighi imposti al terzo pignorato torneranno pienamente operativi a partire dal 16.10 prossimo.
  • Le novità apportate dal Decreto Agosto consentiranno dunque ai contribuenti di affrontare con maggior tranquillità i pagamenti sospesi durante il periodo dell'emergenza. Lo spostamento al 30.11 dovrebbe infatti aiutare una gestione ponderata degli importi dovuti rispetto all'originario termine del 30.09, soprattutto per quei contribuenti che potranno beneficiare anche dello slittamento in avanti del termine di versamento del 2° acconto d'imposta 2020 la cui scadenza era fissata nello stesso termine del 30.11.2020.