Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Nuovi codici da indicare in fattura elettronica

  • In base alle specifiche tecniche pubblicate il 23.11.2020, dal 1.01.2021 è obbligatorio l’utilizzo dei codici natura di dettaglio, pena lo scarto delle fatture elettroniche trasmesse a mezzo Sistema di interscambio (SdI).
  • Il sistema consentirà all’Agenzia delle Entrate di fornire la dichiarazione Iva precompilata. I codici natura devono essere indicati:
    • nel tracciato xml della fattura elettronica;
    • nel file xml dell’esterometro, quando l’operazione non richiede l’applicazione dell’Iva e si è quindi in presenza di operazioni non imponibili, esenti o non soggette Iva.
  • Non è obbligatorio l'utilizzo dei nuovi tipi documento, che si consiglia comunque di vagliare riguardo alle integrazioni e autofatture con l’estero, in vista dell’abrogazione dell’esterometro dalle operazioni 1.01.2022, come stabilito dalla legge di Bilancio 2021.