Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 
BANCHE 04/05/2020

Potenziamento del Fondo di garanzia Pmi

  • Il Fondo centrale di garanzia PMI è rivolto a lavoratori autonomi, professionisti e imprese fino a 499 dipendenti per favorire l’erogazione di prestiti fino a € 5 milioni di importo garantito.
  • Destinatari - Possono accedere soggetti che in data successiva al 31.12.2019 hanno presentato concordato con continuità, accordo di ristrutturazione, piano attestato o le cui posizioni sono classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate”, purché non precedenti al 31.01.2020.
  • Importo garantito:
    • fino al 25% del fatturato per PMI e persone fisiche esercenti attività di impresa arti o professioni, nel limite massimo di € 25.000;
    • 25% del fatturato per beneficiari con fatturato inferiore a € 3.200.000, nel limite massimo di € 800.000;
    • il maggiore tra il 25% del fatturato, il doppio della spesa salariale annua 2019, il fabbisogno per costi di capitale di esercizio e per costi di investimento per i successivi 18 mesi (per le PMI) ovvero 12 mesi (per le imprese di dimensione maggiore) come attestato da apposita autocertificazione del beneficiario. Il limite massimo è di € 5 milioni per ogni singolo soggetto.
  • Costi - La garanzia è concessa a titolo gratuito. Per i prestiti inferiori a € 25.000 non occorre che le banche attendano il via libera del Fondo di garanzia.
  • Durata - Massimo 6 anni. Per i prestiti inferiori a € 25.000, almeno 24 mesi di preammortamento.