Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Relazioni di aiuto nei luoghi di lavoro: counseling organizzativo

  • Il Counseling organizzativo è una delle cosiddette relazioni di aiuto, i cui interventi sono tesi a offrire un orientamento o un sostegno ai singoli individui o gruppi, favorendo l’utilizzazione e lo sviluppo delle potenzialità delle persone. La figura professionale che lo attua è detta "counselor".
  • I bisogni organizzativi sono essenzialmente legati alla necessità di rispondere ai bisogni di un mercato in veloce e continuo cambiamento caratterizzato da forte competitività. Le persone sono sempre più affannate e talora smarrite per stare al passo e spesso questo sul lavoro si traduce in stress, mancanza di concentrazione, problemi relazionali, burn-out, scarsa produttività, assenteismo. Il contributo avviene in 2 direzioni:
    • dare sostegno a tutti i lavoratori e potenziare soprattutto le risorse personali in termini di sviluppo della resilienza, capacità relazionali e di gestione delle emozioni, risoluzione di conflitti;
    • aiutare i manager e titolari di imprese a potenziare tutte le competenze umane richieste dall’organizzazione.