Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Ulteriore proroga per l'attività di riscossione

  • A fronte dell’emergenza Covid-19, il D.L. 129/2020 ha modificato il precedente spostamento dei termini in materia di riscossione esattoriale:
    • è differito al 31.12.2020 il termine finale di sospensione di alcune attività di riscossione prima fissato al 15.10.2020;
    • il Decreto Ristori-quater ha prorogato al 1.03.2021 i termini delle definizioni agevolate previsto per il 10.12.2020.
  • Sospensione versamenti - Sono sospesi i seguenti termini di versamento:
    • in scadenza nel periodo dall’8.03.2020 al 31.12.2020;
    • derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito, avvisi di accertamento esecutivi, accertamenti esecutivi doganali, ingiunzioni di pagamento degli enti territoriali e accertamenti esecutivi degli enti territoriali affidati all’agente della riscossione.
    • Ripresa - I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in un’unica soluzione entro il 31.01.2021 (mese successivo al termine del periodo di sospensione).
  • Notifica - Proroga di 12 mesi per i termini di decadenza e prescrizione per la notifica delle cartelle di pagamento in scadenza nell’anno 2021 e riferiti ai carichi affidati all’agente della riscossione dall’8.03.2020 al 31.12.2020.
    • Proroga di 24 mesi per i termini di decadenza e prescrizione per la notifica delle cartelle di pagamento in scadenza nell’anno 2020.
  • Attività di riscossione - Sono sospese fino al 31.12.2020 le attività di riscossione e le misure cautelari; sospesi anche gli obblighi derivanti da pignoramenti presso terzi di salari, stipendi e pensioni.