Gli strumenti di lavoro dell'imprenditore

 

Verde verticale, pareti vegetali e pavimenti fioriti

  • Verde verticale - Soprattutto negli ultimi anni, si è sviluppato il cosiddetto verde verticale costituito da apposite tasche o alloggiamenti da ancorare sui muri, all’interno dei quali porre piante erbacee o arbusti; in mancanza, si dovrà realizzare un graticcio che consenta il corretto sviluppo del rampicante.
    • Graticci - I graticci in legno richiedono una manutenzione regolare e costante che può risultare difficile una volta che la pianta li ha completamente avvolti.
    • Si può ricorrere a fili d'acciaio da applicare tramite appositi distanziatori direttamente sul muro: una struttura leggera potrà essere staccata in caso di necessità.
  • Specie - Il genere Hedera è spesso sempreverde nei nostri climi. Per coprire muri di notevoli dimensioni si può ricorrere a edere a grande sviluppo (Hedera helix "Baltica", Hedera helix "Thorndale", Hedera hibernica). L'Hedera algeriensis con la nota "Gloire de Marengo" sfoggia invece le tipiche foglie variegate.
    • Clematidi - Richiedono un terreno ricco ma ben drenato e sufficientemente fresco. Da segnalare Clematis armandii, specie sempreverde caratterizzata da una fittezza del fogliame inferiore rispetto alle edere.
    • Falso gelsomino - (Trachelospermum jasminoides) cresce rapidamente anche su pareti molto impegnative, regalando al contempo una profumatissima fioritura tardo primaverile.
  • Pavimentazioni in fiore - Sono ideali per allontanare lo sguardo da muri di cinta o da viste poco attraenti. Arieggiatura, taglio non troppo corto e qualche lastra di pietra faranno la differenza.